Arte nel mondo 
TL
Highlight for Album: Parco Sculture del Chianti
BB
Album: Parco Sculture del Chianti

Il Parco Sculture del Chianti offre ai propri visitatori un'esperienza molto particolare. In un incontaminato bosco di lecci e querce, nel cuore del Chianti senese, numerosi artisti di pregio internazionale, provenienti dai cinque continenti, hanno messo alla prova la propria creativitą ed il proprio stile, realizzando imponenti sculture d'arte contemporanea. Ogni singola scultura Ź site-specific, nel senso che Ź stata proposta dall'artista dopo aver visitato il bosco. Questo fa in modo che il connubio fra le opere e gli alberi, i suoni, i colori, la luce e ogni altro elemento del bosco sia totale. Infatti qui l'opera dell'uomo non tende a prevaricare la natura, ma ad integrarla ed esaltarla. Il Parco Sculture del Chianti ha da poco aperto i suoi cancelli ai visitatori e gią si propone come tappa imprescindibile per chiunque voglia assaporare il piacere di una passeggiata nella natura ed ammirare opere d'arte di grande fascino. E' un'esperienza unica.
Last change: 08/10/10
Contains: 27 items.

TL
Highlight for Album: Museo di Campli
BB
Album: Museo di Campli

Il Museo Archeologico Nazionale di Campli è direttamente collegato alla vicina necropoli di Campovala-no che ha restituito, nel corso di circa quaranta anni di ricerche, 610 sepolture con una cronologia com-presa tra la prima età del Ferro e la Romanizzazione (IX-III sec. a.C.). Il percorso espositivo, con l’ausilio di ricostruzioni grafiche ed ambientali, illustra l’evoluzione del rito funerario presso una etnia Pretuzia di ambito culturale Medio-Adriatico o Piceno. I monumenti funerari più antichi, dell’età Orientalizzante, sono caratterizzati da grandi tumuli con circoli di pietre simili a quelli dell’area marchigiana e da corredi principeschi con vasellame di bronzo di tradi-zione etrusca, armi e dalla presenza del carro da guerra o da parata. Nelle sepolture femminili spiccano le straordinarie parure di fibule di bronzo con pendenti di ciprie, bulle bivalva e collane di ambra e pasta vitrea. Dall’età Arcaica fino all’età della crisi (IV-III sec. a.C.) si assiste gradualmente ad un generale impoveri-mento dei corredi e a tutte quelle trasformazioni culturali di transizione verso la cultura classica-romana. La necropoli monumentale, da questo momento in poi, si organizzerà lungo la Via Sacra su diverticolo che collegava il Pretuzio al Piceno, Interammnia Praetuttiorum con Asculum. Alla fine del III sec. a.C. verrà completamente abbandonata e dimenticata fino agli anni Sessanta del se-colo scorso con il ritrovamento fortuito dei grandi bronzi della sepoltura n. 2 che è stata ricostruita all’interno del Museo.
Last change: 08/01/10
Contains: 21 items.


Powered by Gallery v1 RSS