Cineprese 
Bolex H 8. -
Grande erede della cinepresa H16, la H8 ne ripende praticamente tutte e caratteristiche meccaniche. E' una cinepresa in grado di ricevere 30 metri di pellicola a doppo otto, sicchè può rendere ben 60 metri di film a 8mm (il che vuol dire circa 16 minuti per ogni bobina). Famosa per l'eccellenza della sua meccanica è una delle cineprese che ha avuto più successo nella ripresa amatoriale.

Bolsey 8. -
Una delle più belle e tecnologicamente avanzate cineprese mai costruite al mondo. Non più grande di un pacchetto di sigarette, misura 30x65x79mm e pesa 350 grammi. Il corpo è in metallo argentato. E' dotata di un obbiettivo Bolsey Elgeet Navitar f/1,8 da 10mm. Fu costruita negli Stati Uniti nel 1958.

Bell & Howell 134. - Fabbricata nel 1939, questa macchina era dotata di tre obbiettivi: un 6,5mm 1:1.9, un obbiettivo da 5 inch 1:1.9 e un obbiettivo da 0,5 inches 1:1.9. E' di colore grigio, pesa kg. 0,780 e misura 75x130x100mm.
Bell & Howell 134. - Fabbricata nel 1939, questa macchina era dotata di tre obbiettivi: un 6,5mm 1:1.9, un obbiettivo da 5 inch 1:1.9 e un obbiettivo da 0,5 inches 1:1.9. E' di colore grigio, pesa kg. 0,780 e misura 75x130x100mm.

Bell & Howell Filmo 70. -
La Filmo 70 andò in produzione nel 1923, ma questa macchina, nella serie "B", fu fabbricata il 16 marzo 1926. La macchina pesa kg. 2,150. E' una macchina storica: la B&H stava introducendo sul mercato un film in formato 17,5mm, ma dopo avere visto il 16mm prodotto dalla Kodak cambiò subito strategia. Si trattava di una macchina innovativa, perchè molto più leggera delle concorrenti, più piccola e con un meccanismo a carica manuale. Veniva infatti pubblicizzata con disegni che la raffiguravano in mano a leggiadre ragazze.

Cine-Kodak. - Anni di produzione: 1936-1945. Cinepresa che usava cassette da 16mm. Nella valigetta di cuoio vi è ancora un magazzino Kodak nuovo (con scadenza 1954). Funziona perfettamente. 3 velocità, mirino (che è ricavato nella maniglia) regolabile a seconda dell'obiettivo utilizzato. Obiettivo standard Kodak Anastigmat 25mm f/1.9-f/16; questa macchina era prevista con ottiche intercambiabili.

Cine-Lodak Model A. - E' macchina parecchio rara, e fu prodotta nel 1923, ed è dotata di un obbiettivo Kodak Anastigmat 1:3,5 da 25 mm. La macchina pesa kg. 3,300 (kg. 4 con la pellicola) e misura 117x201x300. Ha il corpo in metallo nero. Funziona alla perfezione: il meccanismo è molto silenzioso. Funziona manualmente, cioè a manovella. Per questo motivo poteva essere utilizzata esclusivamente su un treppiede (la cinepresa in mio possesso, infatti, poggia su un treppiede di legno dell'epoca).

DeJur 8. - Fabbricata nel 1948, questa cinepresa è dotata di una torretta con tre obbiettivi: un Elgeet DeJur 13mm f/1,9, un Kinotel Anastigmatic 8mm f/2,7, un 1 Kinotar Wideangle 6mm f/1,9. Ha carica a molla e la possibilità di regolare fade in e fade out. Ha un disegno molto bello sulla torretta. Ha possibilità di scatto singolo e 6 velocita.

Dekko Standard Model. - Questa fabbrica ha costruito soltanto quattro cineprese, due che utilizzavano un film nel formato 9,5mm, e due nel formato 8mm. La prima fu la Dekko Standard Model, costruita nel 1934 e dotata di un obbiettivo Taylor Hobson. Ha il corpo in bachelite di colore nero. Una seconda cinepresa fu costruita nel 1935, ed è la Dekko de Luxe Model 104. Viene abbandonato il corpo in bakelite, per uno in metallo coperto di pelle nera. Vi è infine una terza cinepresa, la Dekko Model 110, che usava film da 8mm. Vi fu anche il modello 128, che tuttavia non ebbe molta fortuna.

Keystone A 9 Criterion. - Costruita nel 1949, è una 16mm dotata di un obbiettivo Keynstone Elgeet. Il corpo è in metallo ricoperto di pelle marrone. La macchina è molto bella, perfettamente funzionante. E' ingombrante e pesante. Usava bobine d 30 metri di film.


Powered by Gallery v1 RSS