Tunes 1573
di Miguel de Cervia
commento di Mario Dalmazzo

Nel 1573 un tal Miguel de Cervia, maiorchino, religioso francescano, visitò Tunisi al seguito della “Armada de la liga”, (la Lega Santa organizzata da papa Pio V contro i Turchi con la partecipazione  della Spagna di Venezia, dei Savoia. Genova, Toscana e Malta (1571/ 1574), e di lui rimane un manoscritto dal titolo “ Relacion del succeso del Armada de la liga”  che si conserva nella biblioteca Vivot di Palma di Maiorca ed in esso una descrizione della città di Tunisi del tempo. Durante un mio soggiorno in Palma , visitando il Museo de Mallorca, trovai un estratto di quell’opera, proprio della parte della descrizione della città di Tunisi così come apparve a quel tempo a Miguel de Cervia, una città che nonostante la situazione particolare del momento, occupata dalle truppe della lega, abbandonata da molti che si erano rifugiati nella lontana Kairuan, apparve al nostro narratore, un bella e  grande città da essere paragonabile nientedimeno che a Barcellona e per la sua dimensione e per le sue vie e le sue architetture e le sue moschee. Città ricca  piena di risorse ed abbondanza di grano, lana, spezie, burro, porcellane e gioielli , nascosti  dagli abitanti in fuga nel fondo dei pozzi. Mi sembra interessante riportare questa relazione, che ci presenta una Tunisi di oltre quattro secoli fa, nel testo originale   poiché lo spagnolo arcaico nel quale è scritto il testo, mi sembra dare forse più di una traduzione, il senso ed il sapore del tempo nel quale fu vissuta l’esperienza di Miguel de Cervia. Una notazione : nel testo c’è un riferimento a degli italiani che probabilmente già vivevano in quella città. In conclusione possiamo notare, leggendo queste righe dell’osservatore maiorchino, una ammirazione per questa città sottomessa alla potenza della lega ma che appare per un occidentale sorprendentemente ammirevole da ogni punto di vista.
Al testo aggiungo anche alcune immagini che erano a completamento dell’estratto della pubblicazione edita dal Museo di Maiorca.
.