Gianluca Ciardelli

Eh si, anche i migliori viaggiatori a volte sono incerti sulla strada da prendere ed in fondo il viaggio è un po' una metafora della vita. Preso da considerazioni filosofiche quasi dimenticavo di presentarmi, mi chiamo Gianluca Ciardelli e sono nato a Pisa nel 1969, chimico di professione con un po' di pubblicazioni scientifiche di cui già il titolo farebbe sbadigliare. La passione dei viaggi credo di averla nel DNA, trasmessa dai miei genitori (mio padre è anche lui socio del club) e mio figlio Matteo sembra averla ereditata (a 3 anni già 7 paesi..) con la complicità della mamma, Simona, anche lei ottima viaggiatrice. La mia idea del viaggiare è un po' strana giacché ritengo che per conoscere veramente un paese bisogna viverci, l'immagine da turista, per quanto "avventuroso" ( le virgolette sono un tributo al socio cesare Pastore a cui la parola non piace credo a ragione..), è sempre un po' edulcorata. Per questo ritengo di conoscere bene solo un paio di paesi fra cui la Svizzera, dove ho vissuto e lavorato quasi 5 anni è dove ho trovato alcuni degli amici migliori. Per questo modo di pensare, cioè è più bello "vivere" un paese che visitarlo, ricordo con maggiore piacere un matrimonio di amici in Lussemburgo o un pasto frugale diviso con un amico e le rispettive famiglie a casa sua a Barcellona, che la visita a monumenti famosi. Forse questa idea è un po' snob e ammetto di cedere spesso a viaggi più tradizionali (40 paesi finora) sempre però cercando di capire il vero volto del posto in cui mi trovo.
La mia e-mail è gianluca.ciardelli@ing.unipi.it , auguri a tutti di Buon Viaggio ovviamente.