Renato Ganeo
Classe 1946, veneto di Castelfranco per nascita, poi vicentino, ha vissuto anche a Barcellona, Parigi e Monaco di Baviera. Conosce il francese, l'inglese e lo spagnolo, ma si difende pure con il tedesco. Due lauree e master, una lunga carriera manageriale fino ai vertici di importanti realtà industriali, poi nell'ambito di Confartigianato con la responsabilità delle relazioni internazionali, che gli ha valso la qualifica di "senior expert" in numerosi progetti di cooperazione economica. Docente di marketing internazionale alla Scuola Europea di Economia ed in primarie Business School. Giornalista-pubblicista, è direttore di due testate professionali. Ha viaggiato fin da ragazzo e ad oggi sono 78 i Paesi visitati, in 5 continenti. Tra i ricordi belli: il primo concerto dei Rolling Stones a Londra, il Rio delle Amazzoni su un catamarano, le cascate di Iguazù dall'elicottero, il delta del Mekong, la neve sul Fujiyama, il dedalo di isole della baia di Ha Long nel golfo del Tonkino, un'irreale nevicata a Rovaniemi, la Skeleton Coast in Namibia, le risaie sugli altopiani di Lao Cai in Vietnam, la tosatura delle pecore a Timaru in Nuova Zelanda, il lago Tonlé Sap ed i templi di Angkor in Cambogia, il Great Barrier Reef australiano, il cielo e il mare a Rangiroa, nelle profondità delle miniere di rame in Cile, a giocare con i bambini a Soweto, l'incoronazione di Re Sihamoni a Phnom Penh, le grotte di Pak Ou a Luang Prabang in Laos. Ricordi "border line": nel 1974 a Lisbona in piena rivoluzione "dei garofani", il 1976 "annus horribilis" (bombe in hotel a Cairo ed a Lisbona, atterraggio di emergenza a Casablanca, furto di tutto ad Amsterdam), nel 1977 un decollo da Beirut tra il fuoco dei mortai a bordo pista, nel 1987 la rapina con pestaggio a Rio de Janeiro, nel 2001 in mezzo all'incursione Birmana a Mae Sai in Thailandia, nel 2005 lo scippo a Shanghai, nel 2010 il furto a bordo di un aereo della Lao Airlines. Motociclista da sempre, è stato anche Commissario della FMI. E’ appassionato degli scritti di Tiziano Terzani e, ovviamente, dell’Asia. Volontario di UNV (United Nations Volunteers), ha svolto missioni di assistenza tecnica in Sud America e in Africa. E’ stato a lungo impegnato in progetti dell'UE per lo sviluppo delle PMI in Cambogia, Laos e Vietnam. Socio di: Federazione Nazionale della Stampa, International Federation of Journalists, Confederazione Dirigenti d'Azienda e Lions Club. Ha pubblicato alcune raccolte con finalità non commerciali ed ha ottenuto la menzione al Premio Chatwin del 2006. E’ insignito dell'onorificenza di Cavaliere della Repubblica.