© 2019 CIGV Club Italia

VIAGGI

Grazie alla nuova normativa europea il CIGV Club Italia, essendo un'associazione culturale senza scopo di lucro che si dedica alla promozione della cultura del viaggio, può organizzare saltuariamente viaggi destinati ai propri iscritti.

Andiamo in regioni meno conosciute, seguendo itinerari da noi disegnati e organizzati con corrispondenti locali. Destinazioni non sempre facili ma di grande interesse culturale raggiunte con costi non paragonabili con quelli dei tour operator. 

I nostri viaggi sono riservati esclusivamente ai soci e ai loro famigliari di primo grado.

ARABIA SAUDITA  (date da definire)

Non è previsto turismo straniero in Arabia Saudita, quindi dovremmo chiedere un visto di studio o come delegazione culturale. Possibile ma difficile. Il periodo che proponiamo è orientativamente a fine ottobre 2019, la durata potrà variare tra i 7-8 giorni. Costo alto. Si prevedono lunghe camminate a Jeddah e Madain Saleh, l'assistenza sanitaria nel paese è buona e l'ospitalità di livello medio-alto. 

ERITREA   25 aprile - 1 maggio 2019

La più longeva colonia italiana custodisce un catalogo di architettura del Ventennio italiano. Ad Asmara sopratutto, sull'altipiano centrale, ma anche sul mare a Massawa, il porto dell'Eritrea. Scendendo verso il mare è possibile ancora vedere il percorso della linea ferroviaria costruita dagli italiani che collegava le due città. Tra il Cinema Impero, la Fiat Tagliero e il cimitero italiano è ancora possibile gustare un ottimo piatto di pasta con un perfetto espresso.

TURKMENISTAN   22-29 aprile 2018

Partendo dalla capitale Ashgabat alla scoperta del cratere di gas di Darwaza per poi seguire le rovine sulla Via della seta passando dai siti UNESCO di Nisa, Merv e Konye-Urgench. 7 giorni alla scoperta di uno dei paesi più interessanti del Centro Asia ancora poco frequentato dai turisti. 

COREA DEL NORD   23-30 aprile 2017

Anche se i templi più belli sorgono in Corea del Sud, il viaggio al Nord è un'esperienza che lascia il segno. Non tanto per la natura, bella ma simile a quella italiana, quanto per l'atmosfera. Un paese chiuso che ancora oggi non dispone di Internet (nel senso che la rete è solo interna). Una popolazione dignitosa, a tratti orgogliosa, conduce una vita essenziale in un sistema che sembra supportarla in ogni bisogno.